Cerca
Close this search box.

ENERGIA E GAS, L’AVVENTO DEL MERCATO LIBERO PREOCCUPA GLI UTENTI. GAROFOLINI: “SONO SMARRITI, IN MOLTI CI CHIEDONO INFORMAZIONI”. ECCO LE PRINCIPALI FASI DELLA NOVITA’

La rivoluzione nel mondo della fornitura di luce e gas è attesa per il 2018, quando non esisterà più il mercato di maggior tutela, ma solo quello “libero”. Cosa succederà, allora, da quel momento, e cosa devono sapere le famiglie per scongiurare brutte sorprese? Ecco la questione che sempre più spesso cittadini smarriti e preoccupati pongono agli esperti dell’Adico, in vista di una novità percepita da tutti come sgradita.

In questo articolo cerchiamo di fare un po’ di chiarezza sulle principali fasi del provvedimento.

Il punto principale è racchiuso nella “soppressione” dei contratti di maggior tutela, quelli che garantiscono all’utente una certa protezione, dato che le condizioni economiche (e non) vengono fissate dall’Autorità garante competente. Resterà solo il mercato libero, nel quale le condizioni sono fissate dai venditori. Tutto ciò avverrà a partire dal 2018, anche se non si sa ancora di preciso quando.

Il passaggio non è così semplice, anzi. Per questo il Garante per l’Energia e il gas ha voluto introdurre un contratto “intermedio”, riservato facoltativamente a chi si trova ancora nel mercato a maggior tutela. Il contratto si chiama “Tutela simile”. Chi lo sottoscrive ha la garanzia della supervisione da parte dell’Autorità ma deve comunque scegliere fra una pluralità di offerte provenienti da venditori qualificati e selezionati dall’Autorità stessa. I prezzi offerti sono presentati in modo da essere comparabili tra loro e con quelli del contratto di maggior tutela.

Possono sottoscrivere il contratto “Tutela simile” tutti i consumatori ancora in maggior tutela e quelli che ne avrebbero diritto in caso di nuova attivazione o voltura, a partire dal 1/1/2017 fino al termine del servizio di maggior tutela, ancora da definire, e comunque non oltre il 30/6/2018. Per consocere caratteristiche del contratto e condizioni e per aderirvi è necessario accedere al sito www.portaletutelasimile.it.

Il passaggio al mercato libero apre diverse questioni. “I punti delicati sono molti – conferma Carlo Garofolini, presidente dell’Adico -. Prima di tutto, nel mercato libero bisogna districarsi fra una miriade di offerte, non è dunque facile trovare quella più vantaggiosa per il proprio profilo. Le persone più anziane sono le più svantaggiate, anche di fronte allo stalking commerciale dei call center che quest’anno saranno ancora più pressanti degli anni passati. Sorveglieremo su questa novità con molta attenzione sempre pronti naturalmente a fornire indicazioni e consigli alle famiglie”.

3 Responses

    1. Salve,

      non è possibile consigliarla sotto questo punto di vista perchè allo stato attuale ci potrebbero essere già ora delle offerte buone per il suo profilo però è lei che deve valutarle. E’ probabile, però, che quando ci sarà solo il mercato libero, allora le aziende fornitrici non avranno più alcun prezzo cui riferirsi per essere concorrenziali (ovvero le tariffe stabilite trimestralmente dall’Autorità garante del gas e dell’energia, sicchè potrebbe avvenire un ritocco all’insù delle tariffe. Quindi, se non ci si sa muovere bene, conviene intanto sottoscrivere il contratto “tutela simile” per “allenarsi” a districarsi fra varie offerte.
      Distinti saluti
      Gianluca Codognato
      ufficio stampa Adico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post recenti

Newsletter Adico

Iscriviti subito alla nostra newsletter, riceverai notizie e informazioni sulle nostre attività!




Con l'iscrizione dai il consenso al trattamento dei tuoi dati personali! Prima di inviare e acconsentire prendi visione dell'informativa sul trattamento dei dati nella sezione privacy policy*

Continuando a navigare nel sito acconsenti all'uso di Cookie Tecnici neccessari che permettono di offrire la migliore esperienza di navigazione, come descritto nell'informatva sulla privacy.