Cerca
Close this search box.

Gas a 2,43 euro a metro-cubo, la giustificazione di Enel: “prezzo del metano alle stelle”. Ma in quel periodo costava appena 46 centesimi

Quanto costava il gas a giugno del 2023? La domanda, tutt’altro che gratuita, sorge spontanea dopo la risposta che Enel, contattata oggi (giovedì 8 febbraio) dai Rai Tre, ha fornito ai giornalisti, in relazione alle nostre denunce sulle bollette folli di gennaio inviate dall’azienda agli utenti con l’offerta scaduta.

Il principale fornitore italiano, infatti, ieri, durante Fuori Tg, rotocalco di Rai Tre, ha giustificato l’applicazione di una tariffa allucinante – 2,43 euro a metrocubo – applicata a molti clienti, con una impennata dei prezzi avvenuta proprio quando le promozioni in questione erano appena terminate.

Eppure, facendo un semplicissimo controllo su internet, a noi non risulta alcuna impennata. Anzi. Guardando il prezzo all’ingrosso, si evidenzia un calo rispetto a maggio, con una tariffa che si attestava sui 46 centesimi, l’81% in meno rispetto ai 2,43 euro di cui sopra. Come stanno le cose, dunque? Facciamo un passo indietro per ricostruire la situazione.

Da settimane raccogliamo le proteste e le testimonianze di utenti che lamentano per gennaio bollette del gas folli rispetto a quelle precedenti. Stiamo parlando per lo più di clienti Enel che avevano un contratto con una offerta solitamente a prezzo fisso, che garantiva risparmi anche notevoli sulle bollette. L’offerta a un certo punto però scade e così, salvo indicazione diversa da parte dell’utente, l’azienda può applicare nuove tariffe.  

In quest’articolo lasciamo perdere le storture relative alla comunicazione che il fornitore deve inviare al cliente per metterlo a corrente del prossimo termine dell’offerta. Quello è un altro problema già affrontato negli articoli precedenti e che ha aspetti scandalosi.

Il problema che vogliamo affrontare ora è un altro: perché Enel, alla scadenza dell’offerta, ha applicato un prezzo quattro o cinque volte superiore a quello precedente? L’azienda, contattata ieri da Rai Tre in relazione alla vicenda di una nostra socia anziana con pensione minima che ha ricevuto a gennaio una bolletta da 1.600 euro contro i 235 euro del gennaio precedente, ha spiegato che l’offerta era scaduta a giugno e in quel periodo i costi del metano erano alle stelle a causa della difficile congiuntura economica. Verità o bugia?

“Abbiamo fatto una semplicissima verifica – spiega Carlo Garofolini, presidente dell’Adico – e non ci risulta che a giugno 2023 i prezzi si siano impennati, anzi. Sono diminuiti. Comprato all’ingrosso il gas costava 46 centesimi, in linea con i mesi precedenti. Ci dispiace che una azienda di questa importanza non fornisca le informazioni corrette su una vicenda così delicata. Forse a settembre 2022 avevamo toccato cifre di quel tipo. Non certo a giugno 2023. Dispiace, altresì, che un fornitore così importante non venga incontro a un’anziana con la pensione minima, dispiace che durante un rotocalco nazionale l’azienda dica che alla pensionata sono state proposte nuove tariffe, senza specificare che intanto le due bollette stratosferiche le ha dovute pagare, prosciugando il proprio conto. Secondo noi il rischio di questi atteggiamenti è uno e uno solo, quello di perdere clienti. Ma forse Enel ne ha talmente tanti che uno in più o uno in meno, poco cambia. Cambia molto, invece, all’anziana con la fattura da 1.600 euro, che è disperata. E anche a tutti gli altri utenti nella sua stessa situazione. Crediamo che Enel abbia perso un’ottima occasione per scusarsi e per rimediare ai propri sbagli. Ci ripenserà? Lo speriamo davvero”.

33 risposte

  1. C’é qualcosa che non va: ieri sera sentivo radio 24 ove si parlava di riduzioni massicce, documentate con i prezzi del gas rispetto ad un anno fa ( 1/6).
    Qui giocano sporco…….

    1. Buonasera, confermo, come può leggere dall’articolo, che quando hanno fissato la tariffa a 2,43 euro a metro cubo non si era registrata alcuna impennata di prezzi del metano…anzi. Quindi confermo…non diremo che raccontano bugie ma che dicono le loro (contestabili) verità.
      Buona giornata
      Gianluca Codognato
      uff. stampa Adico

    2. anch’io ora pagato 2600 euro per 800mc di gas all’enel….per bolletta novembre-dicembre…e ora arrivera quella di gennaio-febbraio e marzo..saranno altri 3000 euro…si è rubata 6000 euro… ho cambiato ieri contratto ma partira da aprile…e loro non mi fanno 3 uro al mc ma 28 centesimi..è un furto belllo e buono…io faro causa all’enel…anche se il sistema gli dara ragione..

      1. Buonasera signor Talucco, sa che se ha bisogno può contattare anche la nostra segreteria (041-5349637 dal lunedì al venerdì 9-13 e 15-19) che così l’aggiorna anche sulle nostre iniziative.
        Intanto, per quanto possibile, buona serata
        Gianluca Codognato
        uff. stampa Adico

  2. Buongiorno, anche mia madre anziana ha ricevuto bolletta Enel gas da 940 euro oggi un altra da 740,00 solo per il mese di gennaio 2024 quando la tariffa di 2,43 è palesemente esagerata e su consumo identico agli anni passati.Sono rattristata e mi stupisco che non si possa fare nulla a riguardo… grazie

    1. Salve signora, guardi noi non molliamo. Mentre altre associazioni pensano a contestare Sanremo, noi ci dedichiamo a questo tema che ci pare più importante.
      Ci segua nel sito o iscrivendosi alle newsletter (l’iscrizione è gratuita) che verrà aggiornata su tutto.
      Buona serata
      Gianluca Codognato
      uff. stampa Adico

  3. Ieri ho sentito Enelmpee la bolletta di mia mamma innanzitutto nanosecondo l’ operatore a dimezzato il costo , alla mia richiesta di poter rivedere il costo della bolletta emessa con scadenza Gennaio mi ha passaroto il commerciale per vedere di concordare se poteva fare qualcosa ma purtroppo mi ha chiuso repentinamente la.telefonata nel momento non cui gli comunicavo che mi sarei appoggiato all associazione consumatori.

    1. Buonasera signor Roberto, temo che questa chiusura repentina della telefonata non sia proprio casuale :)). da quello che vedo, loro dicono: intanto pagate poi vi facciamo una superofferta. Forse una soluzione c’è…cambiare fornitore.
      Buona serata
      Gianluca Codognato
      uff. stampa Adico

  4. Anche io ho ricevuto bolletta allucinante con scadenza fine febbraio (900 euro contro i 230 di febbraio 2023). Sono rimasto di stucco. Ho pensato a un errore. Domani contatterò Enel per info

    1. Buonasera signor Massimo, ci tenga aggiornati ma tanto immagino giuà cosa le abbiano detto. Noi abbiamo inviato una comunicazione a cui lei non ha risposto, quelle bollette deve pagarle ma ora le proponiamo una tariffa molto più conveniente (anche perchè meno conveniente, lo ritengo impossibile!).
      Buona serata
      Gianluca Codognato
      uff. stampa Adico

      1. Buongiorno, anche ha mia figlia 558 MC ha pagato 1200 € ho telefonato chiedendo il motivo mi hanno detto il contratto vecchio era scaduto a Novembre applicando la tariffa al doppio 2,30 ho contestato dicendo che sono dei ladri riducendo i la tariffa a metà. Comunque cambieremo gestore.

        1. Buonasera signor Pietro, come può vedere in questo blog, i casi come quello di sua figlia sono innumerevoli facciamo fatica a seguire le persone che si rivolgono a noi perchè sono tantissime. Le nostre diffide vengono rimandate al mittente da Enel ora ci rivolgeremo ad Arera. Intanto prosegue la nostra battaglia mediatica, dopo Rai Tre ora facciamo un servizio su La7. Ovviamente comunicheremo attraverso il sito e le news la data della trasmissione.
          Intanto buona serata
          Gianluca Codognato
          uff. stampa Adico

        2. Buongiorno, anche io ho ricevuto una bolletta di un importo superiore di 4 volte quella riferentesi allo stesso periodo dell’anno precedente. Ho cambiato gestore e ora Enel mi tartassa per ritornare con loro cliente facendomi nuove offerte e anzi denigrando il prezzo che pago al metro cubo con il nuovo gestore

          1. Buonasera Fiammetta, beh, hanno un bel coraggio a tartassarla, come vede i casi come il suo sono tantissimi in tutta Italia. Noi proseguiamo la nostra battaglia per il ricalcolo della fatture con la tariffa dell’offerta, se vuole ci segua nel sito o tramite new2sletter (iscriversi è gratuito) per seguire gli esiti degli altri casi seguiti dall’ufficio legale. Oppure ci contatti allo 041-5349637 (dal lunedì al venerdì 9-13 e 15-19).
            Buona serata
            Gianluca Codognato
            uff. stampa Adico

      2. Le tariffe che propongono come alternativa sono lo stesso altissime e soprattutto io da consumatore ho una dignità… se mi prendi in giro una volta, anche se pago lo stesso prezzo (e ripeto c’è decisamente di meglio sul mercato) con me hai chiuso…

        Purtroppo molti hanno la dignità sotto le scarpe e la condizione che Enel sia la migliore, chissà per quale motivo…

        1. Sono d’accordo con lei sul fatto di non restare con un fornitore che si è comportato così scorrettamente.
          Buona serata
          Gianluca Codognato
          uff. stampa Adico

  5. Ho sollecitato più volte l’enel per una bolletta esagerata con riferimento novembre/dicembre. Dopo l’ennesima telefonata e nessun supporto ho deciso di cambiare fornitore ovviamente, ma mi hanno risposto che se aggiornavo con loro il contratto avrei ricevuto il rimborso del 50%, mentre diversamente l’avrei perso. In poche parole, ammettono l’errore (truffa), ma per me questo si chiama ricatto. Non funziona così!

    1. Buonasera signora, beh, questa davvero non l’avevo mai sentita. Resto di stucco, siamo alle comiche. Continui a seguirci che ci saranno novità, noi certo non molliamo, visto che abbiamo il telefono intasato da persone che denunciano la ricezione di bollette spaventose. Io mi auguro che lei abbia comunque cambiato fornitore, se la prima azienda italiana si comporta in questo modo, siamo alla frutta.
      Grazie della testimonianza e buona serata.
      Gianluca Codognato
      uff. stampa Adico

  6. Buongiorno, anche a mio padre hanno recapitato due fatture Enel-gas aumentate del 400% rispetto a quanto pagato in egual periodo negli anni precedenti. Ovviamente non è mai arrivato l’avviso della scadenza offerta. E’ scandaloso come in questo paese chiunque possa agire nei confronti di soggetti fragili restando impuniti.

    1. Buonasera signora Rossella, beh vista la quantità di persone che ci sta contattando per questo motivo, non possiamo assolutamente mollare la presa. A livello mediatico la battaglia prosegue (dovremmo fare un servizio per La7, la stessa giornalista ha ricevuto la bolletta stratosferica di Enel) ma stiamo valutando come muovercfi anche a livello legale, partendo da un esposto all’Arera. Ci segua che ci saranno certo delle novità nei prossimi giorni.
      Buona serata
      Gianluca Codognato
      uff. stampa Adico

  7. Eccomi anche io, arrivata la bolletta di 1.646,81 per 529 Smc praticamente 2,43 euro per metro cubo siamo nella grande M….. non ho mai ricevuto nessuna comunicazione cambio tariffa da Enel

    1. Buonasera signor Michele, e “benvenuto” nel mondo di Enel e della sua strategia alquanto scorretta. Se vuole ci contatti (041-5349637 dal lunedì al venerdì 9-13 e 15-19) oppure ci segua nel sito, noi non ci fermiamo qui.
      Buona serata
      Gianluca Codognato
      uff. stampa Adico

  8. Un cliente in più o in meno può non fare la differenza. Io intanto ho tolto a Enel le utenze mie, dei miei figli e di mia madre e sto mettendo in guardia quanti conosco e incontro.
    Maurizio

    1. Posso dirle che ha fatto benissimo? Sinceramente anche noi come associazione ci sentiamo un po’ presi in giro da Enel. Quando vengono intervistati da giornali o approfondimenti tg, promettono mati e monti e interventi a favore dei poveri utenti. Poi però (almeno finora) non fanno nulla. Siamo perplessi.
      Le auguro intanto una buona serata
      Gianluca Codognato
      uff. stampa Adico

  9. Buona sera. Prima di tutto vi faccio i complimenti per il vostro grande lavoro di tutela che realizzate. Ma poi mi sento di dirvi, a voi e a tutti quelli che tutelano la “povera gente”, PERCHE’ AFFRONTATE IL PROBLEMA NON ALLA RADICE? LA RADICE IN QUESTO CASO E’ IL MERCATO LIBERO, PERCHE’ UN PO’ D’ENERGIA, PUR CONTINUANDO A FARE I GIUSTI INTERVENTI CHE FATE, NON VIENE MESSO, DA VOI IN ACCORDO CON TUTTI QUELLI CHE RIPETO TUTELANO LA “POVERA GENTE”, SU COME CORREGGERE, QUI COME IN ALTRI COMPARTI ES. SANITA’, LA GRANDE, GRANDISSIMA AGGRESSIONE DEL PRIVATO SUL PUBBLICO: AL DI LA’ DEL SINGOLO CASO, QUI LE BOLLETTE, E’ LA STORTURA, ORMAI EVIDENTE TROPPO EVIDENTE A FAVORE DEL PRIVATO, CHE UCCIDE E UCCIDERA’ SEMPRE PIU’ IL PUBBLICO. Grazie per la gentile attenzione

    1. Buonasera signor Augusto, io sono d’accordo sulle sua affermazione per quanto riguarda molti campi, SANITA’ IN PRIMIS che invece in molte regioni, purtroppo anche in Veneto, inizia a conoscere un livello di privatizzazione sempre più diffuso. Per quanto riguarda invece altri mercati, a nostro giudizio la privatizzazione può portare una concorrenza favorevole all’abbassamento dei prezzi. O, almeno, a questo dovrebbero servire le liberalizzazioni. Prendiamo ad esempio il settore delle telecomunicazioni: con la liberalizzazione i prezzi si sono decisamente abbassati e ora le offerte sono davvero convenienti. Non sta succedendo lo stesso nel mercato luce – gas, questo è vero. Ma l’augurio, proprio come associazione dei consumatori, è che il mercato conduca a un generale abbassamento delle tariffe. Se poi – e qui le do ragione – aziende come Enel si comportano in questo modo, meglio statalizzare tutto. Ora, non è mia intenzione buttarla in politica e non so come la pensa ma posso per certi versi intuirlo, le ricordo come il principale fautore delle liberalizzazioni in certi settori sia stato proprio Pierluigi Bersani che non può certo essere tacciato di neoliberismo :). In ogni caso il suo è un intervento più che legittimo che richiederebbe un dibattito molto più ampio di quello che possiamo svolgere in questo spazio. Il tema è molto interessante ma vedremo cosa succede con la liberalizzazione completa del mercato dopo lo stop al tutelato della luce a partire dall’1 luglio. Le auguro una buona serata. Gianluca Codognato – uff. stampa Adico

  10. Oggi l amara sorpresa 1945€ rispetto hai circa 300 che pago abitualmente ho chiamato e il risultato è stato che devo pagare in quanto il contratto vecchio era scaduto e mi hanno portato da 0.92 cent a 2.80 € al mc x ora ho rateizzato purtroppo max 4 rate da 486€ il prox passo sarà uscire da ENEL x sempre

    1. Buongiorno signor Nando, mi sa che Enel con questa mossa stia perdendo tantissimi clienti però in effetti non si è comportata bene. SE vuole può contattarci allo 041-5349637 (dal lunedì al venerdì 9-13 e 15-19) che così le spieghiamo come ci stiamo muovendo su questo fronte, sia a livello mediatico che a livello legale.
      Buona giornata
      Gianluca Codognato
      uff. stampa Adico

  11. CONTRATTO SCADUTO AL 1 GIUGNO 2023 , NESSUNA MAIL RICEVUTA DI avviso cambio tariffa , ERA A 0,60, LO HANNO PASSATO A 2,43, BOLLETTA A PARITA DI CONSUMI INVECE CHE DI 70.00 EURO A 351 EURO, UNA VERGOGNA ASSOLUTA PER NON DIRE DI PEGGIO. HO CHIAMATO MI HANNO DATO LA COLPA A ME DICENDOMI CHE SE AVESSI TELEFONATO A GIUGNO -LUGLIO-AGOSTO E SUCCESSIVI MESI DELL’ANNO 2023 MI AVREBBERO RIMESSO SUBITO A 0.60….. MA NON HO CHIAMATO E QUINDI MI HANNO DETTO CHE LORO POSSONO INVENTARSI QUALSIASI PREZZO , IN OCMPENSO MI HANNO MANDATO ORA UNA MAIL DOVE MI OFFRONO A PARTIRE DA GIUGNO 1,35………..HO RICHIAMATO E MI HANNO DA ORA APPLICATO 0,70…..IL MERCATO DELLE VACCHE . ADESSO RICORRO CON LA VIOSTRA ASSOCIAZIONE CONSUMATORI E POI CAMBIERO GESTORE DI SICURO

    1. Buongiorno signor Giorgio, la aspettiamo può contattarci allo 041-5349637 (dal lunedì al venerdì 9-13 e 15-19).
      Buona giornata
      Gianluca Codognato
      uff. stampa Adico

  12. Buon giorno,
    anche io bolletta a 2,43 con mail mai ricevuta.
    Credo che su un cambio del genere forse sarebbe obbligatorio mandare raccomandata con ricevuta.
    Detto questo che possibilita’ reali ci sono per agire in via legale o per una trattativa con ENEL ?
    Grazie a chi mi sapra’ rispondere

    1. Buonasera signor Michele, fra le nostre contestazioni c’è proprio questa: come si può comunicare di fatto una modifica contrattuale (perché alla fine, di questo si tratta) in una forma scritta non legale, per così dire? Com’è possibile che Arera non sia intervenuta imponendo Pec o raccomandata R/R per questa tipologia di comunicazione? Quello che stiamo facendo è riassunto in questo articolo, se ha bisogno può anche contattarci allo 041-5349637 (dal lunedì al venerdì 9-13 e 15-19)
      https://associazionedifesaconsumatori.it/bollette-del-gas-quadruplicate-adico-invia-i-primi-reclami-a-favore-di-nove-utenti-mestrini-in-ballo-circa-13-mila-euro-garofolini-valutiamo-anche-la-class-action/
      Buina serata
      Gianluca Codognato – uff. stampa Adico

  13. Gli importi che ho letto fino ad ora sono niente …a mia mia madre per novembre dicembre 3239€ e gennaio 2099€. Nessuna comunicazione ricevuta…ora mia madre si trova col conto svuotato e la pensione già dimezzata per i prossimi mesi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post recenti

Newsletter Adico

Iscriviti subito alla nostra newsletter, riceverai notizie e informazioni sulle nostre attività!




Con l'iscrizione dai il consenso al trattamento dei tuoi dati personali! Prima di inviare e acconsentire prendi visione dell'informativa sul trattamento dei dati nella sezione privacy policy*

Continuando a navigare nel sito acconsenti all'uso di Cookie Tecnici neccessari che permettono di offrire la migliore esperienza di navigazione, come descritto nell'informatva sulla privacy.