Cerca
Close this search box.

ROTTAMAZIONE CARTELLE EQUITALIA: PROROGA FINO AL 21 APRILE

Rinvio al 21 aprile del termine per aderire alla sanatoria delle cartelle Equitalia che secondo quanto previsto dalla legge doveva avvenire il prossimo 31 marzo. Ad annunciare la proroga è stato il viceministro all’economia Luigi Casero, assumendo formale impegno durante l’approvazione di ieri in commissione finanze alla Camera della risoluzione del M5S (primo firmatario Carlo Sibilia).

La proroga, chiesta a gran voce anche dai Caf e incentivata dalla mole delle istanze presentate che al 7 marzo aveva raggiunto quota 400mila, dovrebbe arrivare con un emendamento ad hoc inserito nel decreto terremoto in questi giorni all’esame della Camera.

Ma non solo. Nell’emendamento approderanno anche alcune modifiche normative che consentano un rilascio rapido del Durc (il documento unico di regolarità contributiva) in caso di adesione alla rottamazione dei ruoli, senza dover attendere la prima rata.

E su entrambe le questioni, il Governo ha dichiarato che esprimerà parere favorevole agli emendamenti.

Fonte: www.StudioCataldi.it 

2 Responses

    1. Salve,

      temo che questo sia un argomento da affrontare con un commercialista o con un Caf (oppure con la stessa Equitalia). I nostri avvocati non hanno competenze in tali materie. Possono intervenire in caso di contenziosi.

      Gianluca Codognato
      ufficio stampa Adico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post recenti

Newsletter Adico

Iscriviti subito alla nostra newsletter, riceverai notizie e informazioni sulle nostre attività!




Con l'iscrizione dai il consenso al trattamento dei tuoi dati personali! Prima di inviare e acconsentire prendi visione dell'informativa sul trattamento dei dati nella sezione privacy policy*

Continuando a navigare nel sito acconsenti all'uso di Cookie Tecnici neccessari che permettono di offrire la migliore esperienza di navigazione, come descritto nell'informatva sulla privacy.