Cerca
Close this search box.

Correntisti di Intesa San Paolo trasferiti nell’istituto on line, in Adico il modulo per recedere

Mestre. Le segnalazioni sono “esplose” una decina di giorni fa (come segnalato in Questo articolo), fra vibrate proteste e richieste d’aiuto. Tanti correntisti mestrini di Intesa San Paolo hanno contattato l’associazione dopo aver scoperto che il proprio conto è stato trasferito a Isybank, l’istituto on line del gruppo torinese. Così, dopo aver analizzato una questione che riguarderebbe centinaia di migliaia di clienti in tutta Italia, Adico ha approntato una diffida gratuita che può essere utilizzata dai diretti interessati per impedire questo trasferimento o, nel caso fosse già avvenuto, per richiedere il rientro in banca Intesa.

“Una decina di giorni fa ci è arrivata la prima segnalazione da parte di una nostra socia – racconta Carlo Garofolini, presidente dell’associazione – e anche noi siamo caduti dalle nuvole perché un caso del genere non ci era ancora capitato. La persona in questione ci ha mostrato i messaggi di Intesa San Paolo attraverso i quali ha scoperto che il conto a lei intestato era stato trasferito a Isybank. Lei ci ha riferito di non aver mai ricevuto precedentemente alcuna comunicazione in merito e ha ribadito che, non avendo alcuna dimestichezza con le app e con il web, non aveva alcuna intenzione di accettare quel trasferimento. Nei giorni successivi tante altre persone ci hanno contattato per lo stesso motivo e abbiamo così scoperto che in effetti, il passaggio stava avvenendo da settembre, anche se il caso è scoppiato a ottobre quando i correntisti coinvolti si sono accorti di quanto era accaduto. In Italia sono già 300 mila i soggetti coinvolti che nel 2024 dovrebbero diventare 2 milioni”.

I correntisti che si sono rivolti ad Adico affermano con decisione di non aver mai ricevuto comunicazione in merito. In realtà, a quanto pare, la banca avrebbe comunicato la variazione ma solo in app e senza chiarire bene le modalità per esercitare il diritto di opporsi, entro la scadenza del 30 settembre. Ecco perché Adico ha deciso di approntare un modulo ad hoc che poi sarà lo stesso correntista a inviare tramite la pec indicata a Intesa San Paolo e, per conoscenza, all’Agcm, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.

Per ricevere la diffida si può inviare una mail a info@associazionedifesaconsumatori.it indicando nell’oggetto la richiesta (“modulo Isybank”) oppure telefonando allo 041-5349637 dal lunedì al venerdì 9-13 e 15-19.

7 Responses

  1. gradirei ricevere il modulo per non aderire al passaggio automatico al conto on line.
    Sono da mesi in guerra con la negligenza di questa banca.

  2. Vi ringrazio sentitamente per l’iniziativa. Nel mio caso la comunicazione del passaggio forzoso e’ stata inviata da Intesa Sanpaolo via App Home Banking e l’ho letta per puro caso tra le varie comunicazioni di routine. La banca non si e’ curata di evidenziare la comunicazione malgrado l’importanza e in ogni caso il messaggio era privo di tutte le informazioni relative alle condizioni economiche applicate dalla nuova banca. Simili iniziative dovrebbero prevedere l’invio all’utenza di una tabella di facile comprensione che comprenda la comparazione dei costi dell’attuale conto vs nuovo e i termini e condizioni.

    1. Buonasera e grazie per averci contattato, in effetti da ogni segnalazione che abbiamo ricevuto si manifestano le indubbie carenza nella fase comunicativa da parte di banca Intesa. Ci attendiamo presto anche una presa di posizione in seguito alla nostra iniziativa e a quella di altre associazioni che stanno seguendo un analogo percorso. Ma la cosa fondamentale è che si permetta a chi è passato ad Isybank di tornare in Intesa oppure di scegliere un nuovo istituto.

      Grazie per averci contattato e vi terremo aggiornati sull’evoluzuione della vicenda.
      Buona serata
      Gianluca Codognato
      uff. stampa Adico

  3. Buongiorno
    Sono un correntista Intesa Sanpaolo dal 2017, ho ricevuto la notifica via mail a giugno che lessi, il messaggio non dava quasi nessun margine per rifiutare il passaggio ad Isybank, ragion per cui non mi comunicai alla banca richiesta di maggiori informazioni, non avevo tempo di leggere le oltre 50 pagine del contratto e diedi fiduca alla banca. Ora scopro che le condizioni sono peggiorative rispetto alle condizioni attuali sia in termini economici (maggior esborso da parte mia) ed ancor di piu’ di servizi. Ho richiesto il modulo di diffida ad Adico, che ringrazio, ed invierò prima possibile

    1. Grazie mille signor Marino per le preziose informazioni che aggiungono ancora maggiore legittimazione alle vostre proteste e alla nostra iniziativa. In effetti, come potrà leggere nel sito (quando e se avrà voglia https://associazionedifesaconsumatori.it/adico-a-ruba-le-diffide-per-i-clienti-trasferiti-da-intesa-a-isybank/) in due giorni abbiamo distribuito 170 moduli il che la dice lunga su quanto il problema sia diffuso. Vi terremo aggiornati su tutti. https://associazionedifesaconsumatori.it/adico-a-ruba-le-diffide-per-i-clienti-trasferiti-da-intesa-a-isybank/.

      Le auguro una buona serata
      Gianluca Codognato
      uff. stampa Adico

  4. Io sono una di quei correntisti trasferiti e che non ha letto la modifica, non capendo cos’era questa app isybank che obbligatoriamente mi hanno fatto scaricare con un piano isyprime a 9.90 ho immediatamente fatto un recesso credendo cmq di essere in Intesa San Paolo(non avendo letto la notif.) Per il recesso ho indicato l’iban di int.san. che in realtà non esiste più. È una settimana che si trattengono i miei soldi con carte bloccate mille segnalazioni e non si degnano di contattarmi !!! Le ho provate tutte anche a farmi un bonifico su un altro conto nulla tutto bloccato!! Voglio fare denuncia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post recenti

Newsletter Adico

Iscriviti subito alla nostra newsletter, riceverai notizie e informazioni sulle nostre attività!




Con l'iscrizione dai il consenso al trattamento dei tuoi dati personali! Prima di inviare e acconsentire prendi visione dell'informativa sul trattamento dei dati nella sezione privacy policy*

Continuando a navigare nel sito acconsenti all'uso di Cookie Tecnici neccessari che permettono di offrire la migliore esperienza di navigazione, come descritto nell'informatva sulla privacy.